Viaggio in Sicilia

Eccomi qui

come promesso a vi raccontero’ le mie vacanze,

siccome scrivere tutto occuperebbe mezzo blog vi raccontero’ i posti piu’ belli che ho visitato.

Il primo posto di cui vi raccontero’ e’ Donnalucata,

si trova in provincia di ragusa ed e’ un piccolo borgo di pescatori rimasto intatto nel tempo.

li si trovano lunghe spiaggie di spiaggia bianca dove e’ possibile fare lunghe passeggiate e bagni fino a vedere calare il sole nei tipici tramonti dalle tonalita’ quasi magiche che passano dal rosso acceso al violetto e al blu finale.

vi lascio il link del sito ufficiale dove troverete tutte le foto !

tramontoriflesso

Il secondo posto di cui voglio parlarvi e’ Selinunte,

si trova in provincia di trapani,

il suo splendore viene esaltato dal grande parco archeologico dove risiede la grandissima acropoli di cui si possono ammirare tuttora i resti in 3 ore di visita,

ma non abbiate paura c’e’ un servizio di navetta che porta attraverso tutta l’acropoli cosi’ da non doverla fare tutta a piedi sotto il sole cocente.


se posso esprimere una modesta opinione preferisco selinunte alla valle dei templi di agrigento

in quanto nella seconda i monumenti sono impacchettati dalle impalcature,

ci sono pochissime spiegazioni a riguardo ed e’ possibile osservarli solo dall’esterno.


a selinunte e’ permesso entrare nei templi e avere un approccio piu’ personale,

rendersi conto di quanto siamo minuscoli in confronto anche solo alle colonne del templio.

si puo’ passeggiare dentro ai templi ancora perfettamente conservati rendendosi conto che i nostri piedi stanno camminando dove moltissimo tempo fa vivevano le popolazioni conquistatrici del tempo.

il momento piu’ magico per visitarla e’ la sera dalle 17 in poi quando il sole comincia a tramontare dietro le colline , non c’e’ piu’ il caldo torrido e i templi si illuminano dei colori del tramonto !!!


TEMPLIO IO Io su macchina

il terzo di cui vi parlero’ e’ la Riserva dello Zingaro in provincia di Trapani,

e’ un grandissimo parco – riserva dove la natura e’ padrona ancora incontaminata dall’uomo.

alla riserva si accede a piedi dalla biglietteria o via mare con barche a motore,

ci sono due ingressi uno da san vitolo capo e l’altro da scopello sono kilometri e kilometri di paesaggi naturali

da esplorare nel silenzio che la contraddistingue interrotta solo da uccelli in volo o incustodi che vanno avanti e indietro con muli carichi di sacchi della spazzatura.

nella riserva si possono trovare una serie di calette d’acqua trasparente dove e’ possibile fare il bagno e volendo praticare snorkeling con maschera e boccaglio

per esplorare la meraviglia del paesaggio sottomarino.lungo il nostro cammino incontriamo anche una grotta (l’unico punto all’ombra)

o i musei allestiti nelle case dove un tempo vivevano i pochi contadini.

alla riserva non possono accedere gli animali ma c’e’ un comodo servizio di cucce

all’ombra che puo’ servire (piuttosto che lasciare il nostro amico in macchina !!)

se avete intenzione di recarvi alla riserva vi do’ un paio di suggerimenti:

– portatevi almeno due bottiglie d’acqua ghiacciata si che all’ingresso trovate il venditore ma poi all’interno della riserva non ne troverete piu’ e’ desolata !!!

– portatevi cibo e soprattutto frutta per il pomeriggio e’ molto facile disidratarsi lungo il cammino o dopo i lunghi bagni

– portatevi un ombrellone: non c’e’ ombra !!!!

se avete intenzione di recarvi alla riserva vi do’ un paio di suggerimenti:

– portatevi almeno due bottiglie d’acqua ghiacciata si che all’ingresso trovate il venditore ma poi all’interno della riserva non ne troverete piu’ e’ desolata !!!

– portatevi cibo e soprattutto frutta per il pomeriggio e’ molto facile disidratarsi lungo il cammino o dopo i lunghi bagni

– portatevi un ombrellone: non c’e’ ombra !!!!

caletta calettapiedini

iocaletta privata

Il quarto e ultimo posto di cui vi voglio parlare sono le Grotte dei Mangiapane si trovano anche loro sempre in provincia di trapani, vi hanno girato anche un episodio dell’Commissario Moltalbano. Scavata nella roccia c’e’ una grotta altissima e all’interno via hanno costruito le case dove un tempo ci vivevano ancora i contadini, ora sono visitabili disabitate ma hanno un fascino particolare anche solo l’altezza della roccia sovrastante.

grotte dei mangia pane grotte dei mangia pane grotte dei mangia pane
Qui finisce il mio racconto, spero di avervi interessato con il mio racconto quanto e’ piaciuto a me questo viaggio !!! un abbraccio forte forte

la vostra meme

Una risposta a “Viaggio in Sicilia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *