Allattamento in realtà

DSC09877mod

Ciao a tutte, oggi volevo parlarvi di un argomento che a me sta molto a cuore ossia l’allattamento al seno, devo dire che io sono stata molto fortunata perche’ oltre ad arrivarmi il latte me n’e’ arrivato veramente tanto con conseguenze belle e brutte. Ho avuto parecchi problemi legati all’allattamento ma vi posso assicurare che nonostante tutto lo rifarei altre mille volte, vivere la sensazione di tatto col bambino che con le sue manine minuscole mi tocca e mi abbraccia, sentire il suo respiro e i nostri occhi che si incontrano e i nostri cuori che battono all’unisono. I miei problemi sono scaturiti dal fatto che la mia bambina fin da subito si e’ attaccata male al seno causandomi le ragadi e subito dopo gli ingorghi al seno, dei dolori fortissimi, le ragadi mi facevano uscire latte misto sangue, curabili con delle pomate alla lanolina e gli ingorghi mi rendevano il seno durissimo e non si riusciva a svuotare tranne che con l’aiuto di una borsa dell’acqua calda appoggiata sopra l’ingorgo per far sciogliere i blocchi. Ho allattato la Sara fino all’anno di vita poi ho smesso non ce la facevo piu dai dolori pero’ vi assicuro che se vi fate aiutare per l’allattemento tutto questo non succede e vi potete godere questo momento bellissimo con i vostri figli. Io ho allattato ovunque anche in chiesa durante la messa e’ cosi’ comodo se la bambina ha fame tiri fuori il seno e gli e lo offri e’ gia’ pronto a temperatura perfetta cosa vuoi di piu’ dalla vita ???!! La cosa piu’ interessante e’ che attraverso il latte materno la mamma passa al figlio una quantita’ di batteri e anticorpi che lo aiuteranno a non ammalarsi infatti la mamma passa anche le malattie che ha fatto lei in passato e il bimbo diventa immune a questi malanni finche’ non si smette di allattare e ne ho le prove Sara l’ho allattata fino all’anno e piu’ di un raffreddore, tosse e febbre non ha preso anche adesso che ha un anno e mezzo !!!! Ora vi saluto e vi auguro una buona poppata a voi e ai vostri bambini

Meme

Qui trovate il link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *